Da 0 a 100 in 8 Giorni

Hai presente quelle tranquille giornate in cui porti avanti la tua vita in totale e completa normalità?

In queste giornate ti aspetti che tutto sia il solito, tutto vada come sempre e non ci sia nulla di particolarmente avvincente.

Da 0 a 100 in 8 Giorni

Bene, la giornata era cominciata così per me…
…era tutto normale (si, la normalità esiste anche nella mia “stranissima” vita).

Anche lo squillo del cellulare era normale.

Ma il messaggio NO.

Il messaggio che avevo appena ricevuto non era normale. È questo il bello della vita…possiamo definirla anche la sua ironia: aggiunere un tocco di insolito quà e là, tra tutta la normalità.

A volte, quel tocco di insolito è piacevole. Altre, quel tocco di insolito è spiacevole o addirittura una tragedia (abbiamo ricevuto tutti quanti una bolletta dell’ENEL da 550€ nel momento meno opportuno della nostra vita?).

Fortunatamente, questa volta, è stata una cosa piacevole.

Ecco il messaggio:

Messaggio Eduard

(f close nel gergo che usano i PUA, significa fare sesso con una ragazza)

Ricevere un messagio del genere non dovrebbe farmi nè caldo nè freddo…so il fatto mio e do l’anima durante i miei corsi, per cui è normale che un mio studente raggiunga un risultato del genere…non si tratta del “se” ma solo del “quando” raggiungerà quel risultato.

Nonostante questo, provo sempre una grande gioia nel sapere del successo di uno dei miei studenti.

…ma, conoscendo tutti i dettagli, la gioia per me è stata ancora più grande!

Per farti capire appieno, dobbiamo fare un salto indietro nel tempo…

Fuori Due!

Tra il 20 e il 22 Maggio, abbiamo fatto un Workshop, uno dei nostri innovativi corsi di seduzione.
Uno degli studenti si chiamava Eduard.

Eduard aveva tutte le carte in tavola per sedurre le donne, ma non ci riusciva.

Aveva una serie di blocchi che fu abbastanza facile identificare, dato che erano proprio evidenti:

  • Non era cosciente del suo valore
  • Dopo 3-4 approcci andava in blocco completo e non riusciva più ad approcciare nessuna ragazza
  • Non riusciva a mandare avanti la conversazione per più di 2-3 minuti

Il primo blocco è tipico del 99% degli uomini ed è una delle prime cose su cui lavoriamo ai nostri corsi: entro le prime 2 ore di corso riusciamo ad eliminare questo blocco per tutti gli studenti.
Per cui, questo blocco non ha avuto vita lunga 🙂

Rimanevano gli altri due…

In realtà ne rimaneva uno solo perché sul secondo blocco c’era poco da lavorare.
In parte era superabile con degli “stratagemmi” che ho imparato negli anni…ma soprattutto non era cruciale superarlo!
Una cosa che insegno è che gli approcci a freddo non sono essenziali per avere risultati (si possono conoscere donne senza approcciare e si possono conquistare), sono essenziali solo per acquisire esperienza…e fare 3-4 approcci in un giorno, se fatto seguendo certi criteri, è più che sufficiente per arrivare lontano.

Quindi rimaneva un solo blocco da superare…

Ecco, Questo Sarà Difficile…

La maggior parte degli uomini che ha problemi nella conversazione con una donna, deve questo ad una di queste due cause:

  • Non sa cosa dire
  • Non è allenato nella conversazione

Sono entrambi problemi banali, che si risolvono in modo rapidissimo.
Il primo insegno a superarlo nella registrazione audio di un nostro seminario che è disponibile nella versione PREMIUM di questo prodotto, il secondo insegno come superarlo in Ottieni il Successo con le Donne in 7 Passi.

Ma con Eduard era diverso…

Arrivato ad un massimo di 2-3 minuti di conversazione con una ragazza, entrava in blocco: era come se il suo cervello si rifiutasse di andare avanti.

E questo succedeva anche quando la ragazza che aveva davanti era ben disposta nei suoi confronti.

Il Venerdì sera, durante la nostra prima sessione sul campo, approcciò questo gruppo di 3 ragazze e in breve si trovò a parlare con una di queste. Gran bella ragazza e molto provocante. Lei era presa da lui e lui aveva la strada spianata, poteva andare alla grande. Ma si bloccò verso i 2-3 minuti di conversazione.

Ma il problema si manifesto in tutta la sua grandezza, solo il giorno dopo.

Eravamo in aula a fare la pratica con la modella. Quando fu il turno di Eduard, si rifiutò di andare e fare la sua parte.

È perfettamente comprensibile che un uomo si sente in difficoltà ad approcciare una completa sconosciuta in giro (o in un locale). Ma quando si tratta di andare a parlare con una donna, si molto bella, ma che sta lì proprio per te, per aiutarti…bhè, dovresti scalpitare per parlare con lei 🙂
Se ti rifiuti di andare a parlare con lei, per forza di cose ci dev’essere qualcosa sotto.

Ovviamente, non avrei mai potuto fargli passare quel rifiuto 🙂
Era lì per quello e quello era proprio ciò di cui aveva più bisogno.

Mi adoperai e in breve Eduard e la modella si trovarono a parlare. Inizialmente era molto bloccato, ma con un paio di stratagemmi lo feci sbloccare.
Lui e lei cominciarono a parlare di mille cose.

Si vedeva che qualcosa in Eduard era cambiato.

Ma il verdetto definitivo non era ancora stato pronunciato. Per farlo era necessario entrare in azione sul campo.

La Prova del 9

Cominciammo la sessione di pratica sul campo del Sabato ed Eduard aveva già cominciato a stupirmi.

Gli avevo indicato una bella ragazza che passava nelle vicinanze e non feci in tempo a finire di parlare che lui era già andato da lei.

Lei inizialmente faceva resistenza, ma lui persistette e andò avanti comunque. Ero lì con l’orologio a portata di mano e non appena lo vidi superare i 5 minuti di conversazione, seppi che ce l’aveva fatta!
Tra l’altro era pure una ragazza difficile.

I minuti passavano e lei era sempre più coinvolta. Vedendo la scena, ero sicuro che sarebbe andata alla grande.
Eduard prese il contatto Facebook della ragazza…solo perché aveva il cellulare scarico, ma dalla mia esperienza sono sicuro che se le avesse chiesto il numero, lei glielo avrebbe dato.
In totale restò 15-20 minuti a parlare con lei…che dire, un bel miglioramento!

Ma questo era solo l’inizio…

Poco dopo andò ad approcciare due ragazze molto graziose in una piazza. Stava andando molto bene, si vedeva…
Il tempo passava…10 minuti…20 minuti…30 minuti…era ancora lì e la cosa non accennava a finire.
Tornò da me dopo 50 minuti dicendomi “le ragazze mi avevano proposto di andare a prendere da bere con loro, ma ho rifiutato perché volevo continuare il corso. Ah e mi hanno pure ricaricato il cellulare!”.
Vittoria epica per Eduard 😀

E verso fine serata, insieme all’altro studente hanno approcciato due ragazze. Entrambe molto ricettive nei loro confronti.
Ero orgoglioso di loro.
Se solo ci avessere pensato, avrebbero potuto entrambi baciare la rispettiva ragazza e/o riportarle entrambe in albergo (la situazione era perfetta per finirci a letto la sera stessa).

Questo concludeva il Sabato sera…

…ma c’era ancora la Domenica pomeriggio…

Mentre eravamo seduti in piazza approcciò una ragazza seduta vicino a noi…e anche lì stette a parlare per molto molto tempo.
Lei era così presa bene che quando arrivarono i suoi 2 amici (li stava aspettando), questi proposero ad Eduard di andare a prendere un gelato tutti e 4 insieme. Lui rifiutò perché stavamo per finire il corso e sarebbe dovuto ripartire a breve.
Non ricordo se prese il numero di questa ragazza, ma non è quello che conta: conta che in situazioni diverse, lei sarebbe diventata la sua ragazza.

E così il 22 Maggio finì il suo corso…

…ma come dico sempre…

I miei corsi sono progettati affinché il meglio venga dopo il corso.

La Consacrazione Definitiva

Circa una settimana dopo il corso, ho questo aggiornamento da Eduard:

Messaggio Eduard 2

A chi fosse sfuggito il senso dell’agrume con l’emoticon dei limoni…sta per “limonarsi una ragazza”, cioè baciare una ragazza.

Ma non è solo quello a darmi tanta soddisfazione, è anche quello che ha scritto dopo.
Eduard ha approcciato una ragazza che era con la madre (moltissimi uomini reputerebbero la cosa come davvero difficile) e ha pure cominciato a frequentarsi con lei.

Tutto questo appena una settimana dopo il corso (il corso è finito il 22 Maggio e questo messaggio è datato al 29 Maggio).

Ma non è finita qui!

Perché nei giorni seguenti è anche finito a letto con questa ragazza. Infatti, il messaggio all’inizio dell’articolo era proprio riferito a lei:

Messaggio Eduard

Che dire…grande Eduard! Ce l’hai messa tutta e hai fatto un cambiamento radicale in tempo di record.

Ti meriti questo successo e molto di più 😉

E Tu?

Sai perché Eduard ce l’ha fatta?

Perché ci ha messo del suo.
Ha affrontato i suoi demoni, ha combattuto con tutte le sue forze e alla fine ha vinto.

Chi ci mette impegno vince sempre.

Si tratta “solo” di mettercela tutta fino a che non ce la fai.

E tu, ce la stai mettendo tutta?

Certo, puoi venire ad uno dei miei Workshop e aspettare che faccia le mie “magie” per te. Ma poi, tu ce la devi mettere tutta.
Il potere di cambiare è nelle tue mani.

Fa la cosa giusta 😉

Mauro